L’associazione

Le finalità dell’Associazione Teatro Aperto sono quelle di intraprendere attività di promozione culturale.
L’Associazione, secondo quanto previsto dalla convenzione con il Comune di Cerea, gestisce il Teatro di Asparetto, garantendo l’organizzazione di rassegne teatrali.

Oltre alla stagione dedicata a spettacoli di prosa e musica – sono organizzati corsi e conferenze che affrontano temi umanistici, filosofici, artistici.
La proposta culturale è arricchita da rassegne multimediali dedicate all’esperienza del viaggio vissuto raccontato attraverso le immagini dello stesso relatore.

L’Associazione organizza inoltre incontri a tema con vari autori : scrittori, giornalisti, sportivi.
L’Associazione Teatro Aperto collabora con gli organismi culturali di Enti e Fondazioni pubbliche nonchè con le istituzione scolastiche proponendo spettacoli teatrali dedicati ai bambini ed ai ragazzi.

Le attività vengono organizzate e gestite direttamente dai soci in forma volontaria e gratuita e sono realizzate anche grazie a contributi erogati da Enti pubblici e da sponsorizzazioni private.
Sostienici e diventa un soggetto attivo nella creazione di un patrimonio culturale unico e condiviso.

 

Consiglio direttivo

Il Consiglio Direttivo nominato dall’Assemblea dei Soci del 10 giugno 2014:

Bruschetta Paolo – Presidente
Masi Carla – Vicepresidente / Segretario
Costanza Lanza – Tesoriere
Rossignoli Giuseppe – Consigliere
Francioli Giovanni – Consigliere

Atto costitutivo
pdf Scarica qui l’atto costitutivo dell’Associazione Teatro Aperto
Statuto
pdf Scarica qui lo statuto dell’Associazione Teatro Aperto
Regolamento interno

(rif. art. 2 e 25 dello Statuto)
L’Associazione Culturale “TeatroAperto” (di seguito Associazione), in base alle regole del proprio Statuto, redige il presente “Regolamento Interno” che è parte integrante dello Statuto stesso.
Per tutto ciò che non è specificato nel presente documento si fa riferimento allo Statuto dell’Associazione.
Questo regolamento è pubblicato sul sito internet ufficiale dell’Associazione.

L’Associazione, con sede presso il Teatro comunale di Asparetto, opera sulla base di una convenzione con il Comune di Cerea per la gestione del Teatro stesso, uso finalizzato all’organizzazione e gestione di una stagione culturale annuale.

L’Associazione è iscritta nell’Elenco Provinciale delle Associazioni.

1. Attività dell’Associazione
Per il raggiungimento dei suoi obiettivi (rif. art. 3 Statuto) l’Associazione organizza varie attività culturali (spettacoli di prosa, teatro per le famiglie e le scuole, spettacoli di musica e danza, corsi, seminari, eventi, mostre, concerti, incontri a tema, conferenze, scuola genitori, etc.) in cui siano evidenti gli intenti di diffusione e propaganda culturale.

Alle attività proposte dall’Associazione potranno partecipare tutti i Soci, versando le relative quote di partecipazione (laddove previsto dal programma).
Le quote di partecipazione alle varie attività (pubblicate sul sito) variano a seconda dei costi e delle spese sostenute dall’Associazione per l’organizzazione delle stesse.

Ogni persona, non socio dell’Associazione (di seguito terzi o frequentatori) – può usufruire delle varie attività programmate, pagando la quota di ingresso o iscrizione, stabilita dal Consiglio Direttivo.

2. Programma delle attività
Sarà a disposizione dei soci la “scheda proposte” con la quale è possibile segnalare/suggerire attività da realizzare nel corso della stagione successiva.
Il Programma delle Attività viene redatto dal Consiglio Direttivo (rif. art. 16 Statuto) e presentato all’Assemblea dei soci.
Il Programma delle Attività contiene un elenco di iniziative, progetti, eventi e collaborazioni da realizzare durante l’anno. In esso sono contenute anche eventuali proposte di gruppi di lavoro e/o sezioni per razionalizzare il lavoro ed organizzare meglio gli interventi.
Il programma non è rigido, quindi le attività previste e i gruppi di lavoro istituiti possono essere integrate durante l’anno.

3. Adeguamento dei programmi e del calendario
L’Associazione ha ampia facoltà di modificare l’organizzazione dei corsi e delle attività culturali al fine di un costante adeguamento dell’Associazione stessa ai suoi fini istituzionali, o al fine di migliorare l’offerta dei suoi servizi.

4. Riduzioni
Il socio ed il simpatizzante che presta servizio come da calendario ha diritto ad ottenere lo sconto totale sul biglietto di ingresso allo spettacolo stesso.
I componenti del Consiglio Direttivo hanno diritto allo sconto totale sul biglietto di ingresso di ogni attività.
Il Consiglio Direttivo può stabilire riduzioni sul biglietto di ingresso o iscrizione per i soci, per particolari categorie di frequentatori quali ad es. minori, studenti, anziani, o per quelli che dimostrino di essere associati ad altri gruppi o associazioni, aventi finalità analoghe.

5. Rimborsi
Il Consiglio Direttivo decide circa la domanda di rimborso sulla quota versata per iscrizione a corsi o per abbonamenti, a seguito motivata richiesta di rinuncia, da parte dell’interessato.

6. Attestati di partecipazione
Per alcuni corsi l’Associazione può rilasciare “attestati di partecipazione” – chi intende ottenerli deve espressamente richiederli al momento dell’iscrizione ed esibire il biglietto convalidato di presenza ad almeno il 90% degli incontri del singolo corso.

7. Sponsor
L’Associazione si riserva di stipulare accordi di sponsorizzazione con aziende o enti pubblici o privati, per eventi occasionali o in modo continuativo. La somma delle donazioni, elargite in cambio di spazio pubblicitario in eventi e manifestazioni (fisico o virtuale) o di spazio espositivo presso gli spazi dell’Associazione, sarà concordata volta per volta dal Consiglio Direttivo.

8. Dotazione Hardware, Software, Sito web, social network, Telefono
L’Associazione può dotarsi di strumenti hardware e software nonché di apparecchi telefonici, per la gestione della propria attività. Il Consiglio Direttivo decide in merito all’acquisto e loro manutenzione.
L’Associazione utilizza i seguenti strumenti informatici per comunicare con gli associati:
– Sito web ufficiale dell’associazione;
– Indirizzo di posta elettronica dell’associazione (vi accede il Direttivo);
– Social network.
Il Direttivo è responsabile di tutti gli strumenti mediatici (internet, posta elettronica, social, etc.), ne possiede le password di accesso, è amministratore di tali strumenti e ne modera i contenuti e le discussioni.
Per quanto riguarda l’utilizzo dei social network si fa riferimento al successivo punto del presente regolamento.
In generale, ai membri del Consiglio Direttivo compete la gestione del sito web, della posta elettronica, della mailing list, e delle relazioni esterne, la gestione/archiviazione della documentazione e, comunque, tutto ciò che attiene alla vita dell’Associazione.
Nello svolgere tali compiti possono essere coadiuvati da altri Soci.
L’Associazione si avvale anche di strumenti informatici quali la Prevendita biglietti on-line, organizzata anche
in più punti vendita, concordati con il Consiglio Direttivo.

9. Utilizzo di “Social network”
I soci debbono attenersi alle medesime regole indicate nei successivi paragrafi “comportamento dei soci” anche durante la loro attività di partecipazione a social network e forum o blog su internet, astenendosi in particolare a diffamare o denigrare l’Associazione, gli altri associati, altre Associazioni o soci di altre associazioni tenendo un comportamento rispettoso ed evitando di pubblicare qualsiasi tipo di materiale (video, foto, documenti, ecc…) che, ricondotti all’Associazione, ne possano minare la rispettabilità e onorabilità.

10. Trattamento dati personali
Il registro degli associati viene conservato in osservanza alle vigenti normative sul trattamento e la tutela dei dati personali.
I dati dei “frequentatori” (cellulare, e-mail, indirizzo, ecc.) necessari all’organizzazione dell’attività, sono conservati solo per l’arco temporale necessario, ed eventualmente, se richiesto dall’interessato, utilizzati per comunicazioni sulla programmazione sociale.
Il titolare del trattamento è l’Associazione nella persona del legale rappresentante Presidente pro tempore.
I dati personali dei soci e dei frequentatori saranno conservati e trattati esclusivamente per uso interno e non verranno forniti a terze parti in alcun caso, ad eccezione delle Pubbliche Autorità alle quali, su richiesta, si dovranno fornire tali dati per gli scopi previsti dalla legge.
Nessun socio può copiare, esportare, utilizzare la banca dati per altri scopi.

11. Albo dell’Associazione
L’Albo viene individuato nell’androne di ingresso del Teatro nello spazio delimitato dalle vetrate ovvero in apposita sezione del sito web.
L’Albo viene utilizzato per informare e/o notificare ai soci : comunicazioni, disposizioni, convocazioni degli organi associativi ecc.
Tale spazio è riservato inoltre a manifesti e recensioni scritte sull’attività culturale programmata dell’Associazione con l’esclusione di forme pubblicitarie di altra natura o genere.

12. Sede sociale e amministrativo-fiscale
Nella sede sociale vengono conservati i documenti associativi, i registri sociali, i verbali delle Assemblee dei soci e delle riunioni del Consiglio Direttivo, la documentazione dei rimborsi spese e delle spese dell’Associazione e i bilanci dell’Associazione e tutti i documenti prodotti dall’Assemblea e dal Consiglio Direttivo degli anni pregressi (per l’anno in corso i documenti sono conservati dal Tesoriere).
Nessun socio può appropriarsi degli originali degli atti costitutivi, amministrativi e fiscali – depositati.
Il socio, a richiesta motivata, ne può ottenere copia.

13. Logo dell’Associazione – Modulistica
Dalla costituzione, l’Associazione TA per ogni attività utilizza propri Loghi distintivi – riportati qui di seguito:

tatroaperto

Il Consiglio Direttivo predispone la modulistica necessaria all’organizzazione amministrativa e sociale.
I soci che vogliono usare il logo all’interno di biglietti da visita, devono utilizzare i modelli che verranno preparati dal Consiglio Direttivo; dovrà essere comunque sempre associato alla dicitura “Socio dell’Associazione”.

14. Conto corrente dell’Associazione
Per donazioni ed altri conferimenti finanziati all’Associazione si deve usare il conto corrente bancario del quale vengono riportati i riferimenti necessari:
UNICREDIT Banca Ag. di Asparetto – IBAN IT71K0200859401000019456545 –
intestato a “Associazione Teatro Aperto”.
Il conto corrente bancario può essere utilizzato anche per il pagamento delle quote sociali.

15. Dei Registri Sociali
Il Registro degli associati e L’elenco simpatizzanti
Il Consiglio Direttivo cura la gestione degli aderenti nel “Registro soci” e dell’elenco simpatizzanti – tenuto anche in modalità informatica. La gestione dei dati dei soci deve essere conforme a quanto previsto al precedente punto “Trattamento dati personali”.
Il Registro dei beni dell’Associazione
Il Tesoriere cura la gestione del “Registro beni” tenuto anche in modalità informatica. Sono registrati i beni, le attrezzature e il materiale – come definito all’art.21 dello Statuto.

16. Dell’Esercizio sociale (rif. art. 4 e 9 Statuto)
L’esercizio sociale decorre dal 1 luglio al 30 giugno di ogni anno.
Il Consiglio direttivo prepara i bilanci preventivi e consuntivi per l’approvazione in Assemblea dei soci.
La gestione della cassa è a cura del Tesoriere. Il Tesoriere prepara un rendiconto economico per il Consiglio Direttivo contenente il totale delle entrate e delle uscite e l’ammontare del fondo cassa.

17. Dei Proventi e del Patrimonio
La costituzione del patrimonio sociale è prevista all’art. 21 dello Statuto.
Il patrimonio sociale è indivisibile, da esso l’Associazione trae le risorse economiche per il proprio funzionamento e per lo svolgimento delle proprie attività , come indicato all’art. 21 dello Statuto.
I contributi degli aderenti sono costituiti dalle quote associative annuali, stabilite dal Consiglio Direttivo e da eventuali contributi straordinari, stabiliti dall’Assemblea che ne determina l’ammontare.
All’Associazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’ Associazione stessa, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge.
L’Associazione deve impiegare gli eventuali utili o avanzi di gestione per la realizzazione delle proprie attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.
Tali disposizioni si applicano anche ai beni, alle attrezzature ed al materiale di proprietà.

18. Delle spese e della rendicontazione
Per la propria contabilità l’Associazione ha adottato il regime fiscale LEGGE 398/1991.
Le spese effettuate “da” e “per conto” dall’Associazione – dovranno essere autorizzate dal Consiglio Direttivo e documentate (Scontrini, Ricevute Fiscali, ecc); i documenti fiscali dovranno essere intestati ad “Associazione Teatro Aperto” , Cod Fisc./P.IVA 91006740236.
Il tutto sarà conservato, per il tempo previsto dalla legge, dal Tesoriere per il resoconto annuale e per tutte le verifiche necessarie.

19. Materiale e Attrezzature in dotazione
L’Associazione può fornire ai propri soci/simpatizzanti materiale di proprietà della medesima quali Libri, CD, DVD ecc., in prestito a titolo gratuito. L’assegnatario del materiale sociale sarà responsabile della sua manutenzione e cura e sarà tenuto a restituirlo nelle condizioni e nello stato in cui l’ha ricevuto in dotazione, fatto salvo il rimborso dei danni o dello smarrimento del materiale.
Per il prestito deve essere sottoscritto apposito registro tenuto presso la sede sociale.
Esclusione
Le attrezzature e/o il materiale scenico e impiantistico (consolle, proiettore, casse, fari ecc.) non può essere dato in prestito né ai soci né a terzi per nessun motivo.

20. Incarichi esterni
Il Consiglio Direttivo affida incarichi esterni retribuiti a tecnici o professionisti, quando ciò risulti necessario per il buon funzionamento delle attrezzature e/o del materiale scenico e impiantistico (consolle, proiettore, casse, fari, strumenti hardware e software ecc.) o per eventuali manutenzioni e/o adeguamenti alla struttura del Teatro necessari o previsti dalla legge a carico dell’Associazione.

21. Uso del Teatro da parte di terzi
Utilizzo occasionale
L’Associazione TeatroAperto, in conformità alla convenzione comunale per la gestione del Teatro di Asparetto, mette a disposizione la struttura, nonchè le attrezzature e impianti propri dell’Associazione – per l’utilizzo occasionale da parte di terzi – secondo i seguenti punti:
1. Chi intende usufruire dei locali del Teatro di Asparetto deve fare richiesta (con adeguato anticipo) all’Associazione utilizzando il modello predisposto dalla stessa Associazione.
2. L’associazione si riserva di formulare il proprio consenso in relazione alle proprie attività.
3. L’uso è riferito agli ambienti (servizi igienici compresi) strettamente necessari all’attività che si intende svolgere – così come indicato nella richiesta.
4. Il Teatro può essere usato esclusivamente per attività non di lucro e conformi alle finalità culturali stabilite nello Statuto dell’Associazione.
5. Il Teatro è ceduto in uso con la presenza del Tecnico impianti, incaricato dall’Associazione, nel caso si chieda l’uso delle attrezzature e impianti dell’Associazione.
6. Se la richiesta non prevede l’utilizzo delle attrezzature e impianti dell’Associazione, i locali sono dati in uso con la presenza di un incaricato dell’Associazione.
7. Il Consiglio Direttivo stabilisce i costi in:
Uso del Teatro con supporto del Tecnico impianti;
Uso del Teatro senza supporto del Tecnico impianti;
Tali importi devono comprendere eventuali altre spese di gestione (es. pulizie ecc.)
L’importo è versato all’Associazione al momento della richiesta.
8. Il Richiedente si assume la responsabilità, nei confronti dell’Associazione, per eventuali danni alla struttura ed alle cose o per incidenti alle persone, che possano accadere durante l’uso del Teatro.

Utilizzo continuativo
Sulla base della convenzione stipulata con il Comune di Cerea per l’utilizzo del Teatro stesso – l’uso continuativo del Teatro di Asparetto da parte di soggetti terzi aventi finalità compatibili alla funzione della struttura, è ammissibile solo dopo specifica convenzione sottoscritta tra tutte le parti (Comune, Associazione, terzi).

22. Accesso alla sede sociale
Per motivi di sicurezza, è tenuto un elenco dei soci ai quali è data una copia delle chiavi di accesso alla sede sociale.

23. Custodia valori
L’Associazione non gestisce servizio di custodia di beni o valori e pertanto non risponde della sottrazione, perdita o deterioramento di qualsiasi oggetto portato dai soci o dai frequentatori nei locali dell’Associazione.

24. Assicurazione
Il Teatro, quale edificio pubblico di proprietà comunale, ha copertura assicurativa secondo le norme vigenti.
L’Associazione è coperta da assicurazione per la responsabilità civile, per danni derivanti dallo svolgimento della propria attività.
Il socio o il frequentatore è obbligato, in ipotesi di danni subiti, a comunicare all’Associazione, entro e non oltre le 24 ore, quanto accaduto ed in ipotesi di danni fisici è obbligato a fornire apposito certificato medico attestante quanto subito.

Degli Organi dell’Associazione
25. IL PRESIDENTE (rif. art. 17, 18, 19 Statuto)
Il Presidente è eletto dal Consiglio Direttivo, tra i suoi membri, a maggioranza dei voti. Egli è il rappresentante legale dell’Associazione, nonché Presidente dell’Assemblea dei soci e del Consiglio direttivo. In caso di sua assenza o impedimento le sue funzioni spettano al Vice-presidente o, in assenza, al membro del Consiglio più anziano d’età.
Il Presidente ha la firma sociale sugli atti che impegnano l’Associazione sia nei riguardi dei soci che dei terzi.
Il Presidente cura l’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio direttivo e, in caso d’urgenza, ne assume i poteri chiedendo ratifica allo stesso dei provvedimenti adottati nella riunione immediatamente successiva, che egli dovrà contestualmente convocare.
Il Presidente, in caso di assenza del Segretario, incarica a tale funzione uno dei consiglieri.

26. IL CONSIGLIO DIRETTIVO (rif. art. 14 Statuto)
Il Consiglio direttivo è l’organo di amministrazione e di direzione dell’Associazione.
I compiti sono espressamente previsti dall’art. 16 dello Statuto.
A discrezione del Consiglio Direttivo, sono preventivamente richiesti pareri ai soci, prima di procedere all’approvazione di atti di propria competenza.
Esso è formato da 5 membri, nominati dall’Assemblea dei soci fra i soci medesimi.
In caso di parità di voti tra soci candidati si procede al voto di ballottaggio dei medesimi, nella stessa seduta dell’Assemblea.
Nel caso in cui, per dimissioni o altre cause, uno o più dei componenti il Consiglio direttivo decadano dall’incarico, il Consiglio medesimo provvede alla loro sostituzione nominando i primi tra i non eletti, in regola con l’iscrizione, che rimangono in carica fino allo scadere dell’intero Consiglio. Nell’ impossibilità di attuare detta modalità o nel caso in cui decada oltre la metà dei membri del Consiglio, l’Assemblea deve provvedere alla nomina di un nuovo Consiglio direttivo.
Il Consiglio direttivo nomina tra i suoi membri : il Vice-presidente; il Tesoriere; il Segretario (del Direttivo e dell’Assemblea).
Il Consiglio direttivo è presieduto dal Presidente (rif. art. 17-18-19 Statuto).
Il Consiglio direttivo è convocato (rif. art. 15 Statuto) ogni qualvolta il Presidente o uno dei consiglieri lo ritenga opportuno, sulla base degli impegni di programmazione degli eventi culturali.
Assume le proprie deliberazioni con la presenza della maggioranza dei suoi membri ed il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti.
In caso di parità prevale il voto del Presidente.
L’ingiustificata assenza di un consigliere a più di 5 riunioni consecutive del Consiglio direttivo, comporta la sua immediata decadenza dalla carica. Il consigliere decaduto non è immediatamente rieleggibile.

Modalità di Convocazione del Consiglio Direttivo
Le riunioni del Consiglio Direttivo, di norma, sono convocate telematicamente (e-mail, telefono, ecc.).

Riunioni telematiche del Consiglio Direttivo
Le riunioni di norma sono tenute presso la sede sociale. Potranno essere tenute anche per via telematica e verranno effettuate tramite i sistemi informatici che il Consiglio Direttivo riterrà opportuni.

Verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo
Il Segretario provvederà a registrare i membri presenti ed assenti.
I verbali, redatti dal Segretario e sottoscritti dallo stesso e da chi ha partecipato alla riunione (fisica o virtuale), riporteranno – per punti – solo le decisioni prese.
Una copia del verbale viene conservata per l’anno corrente dal Tesoriere, e poi archiviata nella sede sociale dell’Associazione.

Modalità di Voto
E’ stabilità sempre la modalità di voto palese.

27. L’ASSEMBLEA dei SOCI (rif. art. 8 Statuto)
L’Assemblea dei soci è l’organismo supremo dell’Associazione.
I compiti sono espressamente previsti dall’art.9 dello Statuto.
L’Assemblea è composta da tutti i soci iscritti ed in regola con le norme interne.
L’Assemblea è presieduta dal Presidente dell’Associazione (rif. art.17-18-19 Statuto).
Le disposizioni circa la validità dell’Assemblea sono contenute nell’ art. 12 dello Statuto.

Modalità di Convocazione dell’Assemblea ordinaria e straordinaria (rif. art. 10-11 Statuto).
Assemblea ordinaria
L’assemblea dei soci, di norma, è convocata telematicamente inviando comunicazione per posta elettronica.
L’avviso di convocazione, effettuato ai soci almeno 10 giorni prima della data della riunione, deve contenere ordine del giorno, luogo, data e orario della prima e della eventuale seconda convocazione.
Assemblea straordinaria
L’assemblea straordinaria, di norma, è convocata telematicamente inviando comunicazione per posta elettronica.
L’avviso di convocazione, effettuato ai soci almeno 5 giorni prima della data della riunione, deve contenere ordine del giorno, luogo, data e orario della prima e della eventuale seconda convocazione.
L’avviso di convocazione è pubblicato anche all’Albo dell’Associazione, dove è assolto ogni effetto legale.

Verbale dell’Assemblea
Il Segretario, in apertura della riunione, provvederà all’appello di tutti soci registrando presenti ed assenti.
I verbali sono redatti dal Segretario il quale registrerà in sunto la discussione tra gli intervenuti.
Una copia del verbale, firmata dal Segretario e dagli altri membri del Direttivo, viene conservata per l’anno corrente dal Tesoriere, e poi archiviata nella sede sociale dell’Associazione.

Modalità di Voto
Sono previste due modalità di voto:
Voto con modalità palese per l’approvazione dei bilanci, delle mozioni e dei punti posti all’ordine del giorno.
Voto con modalità segreta per eleggere le cariche sociali.
– Palese: Il Presidente enuncia il quesito della votazione e richiede la preferenza dei soci per alzata di mano. Il Segretario procede al conteggio che viene comunicato al Presidente, il quale provvede a dichiarare l’esito della votazione.
– Segreta: Vengono preparate e timbrate le schede per la votazione. Il Segretario provvede a consegnare una scheda ad ogni socio. Le schede vengono raccolte dal Segretario che procede allo spoglio pubblico e al conteggio.
In tale occasione il Segretario può essere coadiuvato da due soci in qualità di scrutatori.

In caso di parità prevale il voto del Presidente.
Il Presidente dichiara infine l’esito della votazione.

Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio il Tesoriere non ha voto.

28. Gratuità degli incarichi (rif. art. 22 Statuto)
Tutte le cariche menzionate nello Statuto sono gratuite, salvo il rimborso delle spese debitamente documentate sostenute in nome e per conto dell’Associazione e/o per l’assolvimento di uno specifico incarico, ove preventivamente autorizzate dal Consiglio Direttivo.

29. I SOCI (rif. art. 5 Statuto)
L’Associazione è aperta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione di attività culturali, ne condividano le
finalità come indicate all’art. 3 dello Statuto.
L’adesione all’Associazione è volontaria ed avviene secondo le modalità di cui ai successivi punti.
SOCIO Ordinario:
persona maggiorenne che richiede formale adesione all’Associazione impegnandosi a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota annuale stabilita dal Consiglio direttivo – garantendo la partecipazione ad almeno una Assemblea Generale (esclusa l’Assemblea per la votazione delle cariche sociali) o ad almeno un turno di servizio, nell’ambito della stagione annuale.
Il socio, iscritto ed in regola con le norme interne, ha diritto ad un voto (rif. art. 13 Statuto).

30. TESSERA SIMPATIZZANTE
L’Associazione, nell’intento di promuovere la propria attività culturale-teatrale a vantaggio di tutti i cittadini (rif. art. 3 p.a) Statuto) nonché per far conoscere e avvicinare le persone che frequentano il Teatro – prevede una Tessera Simpatizzante.
Simpatizzante:
persona maggiorenne o minorenne (minimo 16 anni) che sostiene l’Associazione versando una quota annuale stabilita dal Consiglio direttivo.
Il simpatizzante, iscritto ed in regola con le norme interne, può partecipare all’Assemblea dei soci come uditore.
Il simpatizzante può usufruire di agevolazioni – come stabilito dal Consiglio Direttivo (es. sconto spettacoli, ecc.).
Il sostegno all’Associazione è volontario ed avviene secondo le modalità di cui ai successivi punti.

31. Domanda di iscrizione (rif. art. 16 p.g. Statuto)
La domanda di iscrizione come Socio deve essere effettuata entro il 31 Dicembre dell’esercizio sociale in corso.
La domanda di iscrizione come Simpatizzante può essere richiesta durante tutto il corso dell’anno sociale.
Modalità
L’aspirante Socio o il simpatizzante è tenuto ad accettare il contenuto dello statuto, del regolamento interno e ad accettare il pagamento della quota annuale, nonché autorizzare il trattamento dei dati personali. Questi documenti verranno forniti in forma cartacea o elettronica, insieme al modulo di iscrizione.
L’aspirante Socio o il simpatizzante deve compilare il modulo di iscrizione, nel quale riporterà i suoi dati personali, compreso l’indirizzo di posta elettronica, che verrà utilizzato per le comunicazioni ufficiali.
Il modulo poi deve essere consegnato direttamente ad un membro del Consiglio Direttivo.
Il Consiglio Direttivo decide alla prima riunione utile, sull’ammissione dei nuovi Soci che abbiamo fatto richiesta e comunque entro 30 giorni dalla data in cui è stata ricevuta la domanda di iscrizione.
In caso di accettazione il Consiglio Direttivo comunica ai richiedenti, l’esito positivo tramite i recapiti forniti.
La prima quota associativa deve essere versata entro 10 giorni dall’accettazione.
Il Socio è tale dal momento in cui ottiene la tessera annuale personale ed è contestualmente iscritto nel Registro Associati.
In caso di mancata accettazione il Consiglio Direttivo comunica all’aspirante Socio le motivazioni.
La nuova domanda di iscrizione potrà essere presentata soltanto quando non sussistano le cause che ne hanno determinato la mancata accettazione.

Il modulo di iscrizione del minore di 18 anni deve essere accompagnato da opportuna autorizzazione che sollevi l’Associazione da ogni responsabilità in ordine alla partecipazione del minore alle attività sociali e l’autorizzazione al trattamento dei suoi dati personali.
L’iscrizione è subordinata alla firma autografa di un genitore.

32. Della quota associativa
Socio
L’adesione all’Associazione deve essere rinnovata da tutti i soci con il pagamento della quota associativa, entro il 31 Dicembre dell’esercizio sociale in corso – tramite accredito sul conto corrente dell’Associazione, ovvero tramite versamento diretto al Tesoriere o altro socio incaricato, che rilascerà apposita ricevuta.
Simpatizzante
La quota associativa è corrisposta al momento della sottoscrizione della domanda.

L’ammontare della quota associativa viene deciso di anno in anno dal Consiglio Direttivo alla prima riunione utile; a sua discrezione sono stabilite quote differenti per i soci e i simpatizzanti.
L’ammontare della quota associativa è pubblicato nel sito web dell’Associazione.

33. Durata dell’iscrizione
L’iscrizione all’Associazione cessa alla scadenza della tessera associativa, la quale coincide con la fine dell’esercizio sociale (30 giugno).

34. Diritti e doveri
I Soci hanno diritto:
1) a partecipare effettivamente alla vita dell’Associazione;
2) a partecipare all’Assemblea con diritto di voto;
3) ad accedere alle cariche associative;
4) a prendere visione di tutti gli atti deliberati e di tutta la documentazione relativa alla gestione
dell’Associazione con possibilità di ottenerne copia;
5) ad accedere al Sito web dell’Associazione nell’area riservata ai soci.
sono tenuti:
1) ad osservare lo statuto, il regolamento interno e le deliberazioni legalmente adottate dagli organi associativi;
2) a frequentare l’Associazione, collaborando con gli organi sociali per la realizzazione delle finalità associative;
3) a mantenere sempre un comportamento corretto nei confronti dell’ Associazione e a non attuare iniziative che si rivelino in contrasto con le aspirazioni che ne animano l’attività;
4) a versare la quota associativa annuale.
I Simpatizzanti hanno diritto:
1) a partecipare effettivamente alla vita dell’Associazione;
2) a partecipare all’Assemblea dei soci in qualità di uditori;
sono tenuti:
1) ad osservare lo statuto, il regolamento interno e le deliberazioni legalmente adottate dagli organi associativi;
2) a mantenere sempre un comportamento corretto nei confronti dell’ Associazione e a non attuare iniziative che si rivelino in contrasto con le aspirazioni che ne animano l’attività.

35. Perdita della qualifica di socio (rif. art. 20 Statuto)
La qualità di socio si perde per decesso, per decadenza o per recesso.

Decadenza / morosità
Il socio decade automaticamente in caso di mancato versamento della quota associativa entro il termine previsto nel presente Regolamento.
La nuova richiesta di iscrizione a socio deve rispettare quanto previsto nel presente Regolamento.

Decadenza negli altri casi
La decadenza avviene per i motivi elencati espressamente all’art. 20 dello Statuto.
Prima di procedere alla decadenza devono essere contestati per iscritto al socio gli addebiti che allo stesso vengono mossi, consentendo facoltà di replica e secondo quanto previsto al punto “Azioni disciplinari”.
La comunicazione di decadenza è notificata tramite posta all’indirizzo dichiarato nella domanda di ammissione (di residenza e posta elettronica) e una copia è depositata nella sede dell’Associazione.
Il socio decaduto non ha diritto alla restituzione delle quote associative versate.
Il socio decaduto è escluso da qualunque attività sociale.

Comunicazione di Recesso
Ogni socio può disdire la propria iscrizione dall’Associazione in ogni momento.
La richiesta di rescissione del proprio tesseramento va comunicata per iscritto al Presidente oppure tramite posta elettronica, con ricevuta di lettura – all’indirizzo dell’Associazione.
In ambo i casi sarebbe opportuno specificare le motivazioni della scelta.
Il socio che ha comunicato il recesso non ha diritto alla restituzione delle quote associative versate.
Inoltre non si potrà re-iscrivere per l’anno in corso e per il successivo.
Il socio che ha comunicato il recesso deve ripresentare una nuova richiesta di adesione all’Associazione secondo le modalità indicate nel presente Regolamento.
Il simpatizzante decade alla scadenza della tessera associativa.

36. Comportamento dei Soci e dei Simpatizzanti (rif. art. 16 p.g.; art.20 Statuto)
Ciascun socio / simpatizzante deve mantenere costantemente un comportamento corretto e disciplinato, nel rispetto delle regole di comune convivenza, del mutuo rispetto e tolleranza reciproca, in tutti i momenti di aggregazione e iniziative a finalità associativa, in eventi ufficiali anche in presenza di terzi frequentatori, all’interno ed all’esterno della sede sociale.

In caso di eventi associativi o manifestazioni ufficiali o in presenza di terzi (ospiti, pubblico, visitatori, enti, ecc.), il socio / simpatizzante deve sempre dimostrare il proprio senso civico con gli altri soci / simpatizzanti e verso terzi.
Sono espressamente e tassativamente vietati tutti quei comportamenti atti a minare l’integrità ed il rispetto dell’associazione e dei suoi affiliati, ovvero la sicurezza e l’incolumità di terzi e degli associati ovvero dei locali, del materiale e delle attrezzature.

37. Iniziative e sottoscrizioni esterne
Ogni socio / simpatizzante è libero di potersi iscrivere e/o costituire altre associazioni, comitati, gruppi, di indirizzo culturale, e di partecipare alle attività di esse. Ogni iniziativa singola è legittima.
In tali occasioni non può essere utilizzato il nome e/o il logo dell’Associazione se non preventivamente concordato con il Consiglio Direttivo.
Non è ammesso inoltre, che attraverso tali iniziative, volontariamente, si arrechi svantaggio, danno o pregiudizio all’Associazione.

38. Azioni disciplinari (rif. art. 16 p.g.; art. 20 Statuto).
Il Consiglio Direttivo delibera azioni disciplinari nei confronti dei soci che non rispettano quanto previsto nello Statuto e dal presente Regolamento.
Il Consiglio Direttivo, nei casi di giudizio, decreterà secondo azioni di intervento ammonitive e iniziative
disciplinari contro il socio inadempiente, attraverso:
1) richiamo verbale;
2) richiamo e ammonizione scritti;
3) sospensione dalla vita associativa;
4) radiazione o espulsione per giusta causa.
Nei casi più gravi, il Consiglio Direttivo potrà riservarsi la facoltà di aprire procedimenti civili e penali contro il
socio inadempiente o reo.
Reiterati provvedimenti disciplinari, sino alla sospensione, possono avere come conseguenza l’espulsione immediata del socio per giustificato motivo oggettivo.
La proposta di radiazione o espulsione può essere fatta da un qualunque consigliere e viene messa all’ordine del giorno della prima riunione utile.
Dell’apertura di qualsiasi procedimento di radiazione o espulsione deve essere data immediatamente comunicazione scritta all’interessato.
La decisione di radiazione o espulsione di un socio viene presa con delibera a maggioranza qualificata dei 4/5 dei consiglieri.

Il Consiglio Direttivo revoca la tessera nei confronti dei simpatizzanti che non rispettano quanto previsto nello Statuto e dal presente Regolamento.

Il presente Regolamento sostituisce ad ogni effetto ogni altra forma di regolamentazione precedentemente approvata.